CORNETTI “CAPPUCCINO”

orzo-6

Se usate la pasta madre o licoli, vi sarà capitato di avere esubero ad ogni rinfresco, e sicuramente vi sarete chiesti cosa fare con questo esubero, e visto che in cucina “non si butta via niente” ecco una ricettina per usare quello che rimane dopo il rinfresco della nostra pasta madre, se non l’avete può essere una buona occasione per procurarsela o addirittura crearla, e vi assicuro che se seguite le istruzioni riportate qui non sarà difficile, comunque  vi lascio anche le dosi per farli con lievito di birra,

Se non avete a disposizione esubero abbastanza, potete anche fare una lievitazione mista, mettendo metà esubero e metà lievito di birra (circa 3 g impastato come indicato sotto ), io ho provato questa variante e il risultato è stato ottimo ( è un buon compromesso quando non si ha abbastanza pm)

Se volete usare il lievito di birra fate un lievitino con 6g di lievito di birra con 50g di acqua e 50g di farina forte o manitoba, in un barattolo impastare con una forchetta e coprire con un telo, al raddoppio usarlo come lievito

orzo-5

INGREDIENTI PER IL PRIMO IMPASTO BIANCO:

  • 480 g di farina forte (io ho usato panettone z )
  • 120 g di esubero di pasta madre
  • 100 ml latte
  • 150 g yogurt bianco intero
  • 100 g zucchero
  • 2 uova
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

INGREDIENTI PER IL SECONDO IMPASTO NERO

  • 480 g di farina forte ( io ho usato panettone z )
  • 120 g esubero di pasta madre
  • 100 g acqua
  • 150 g yogurt bianco intero
  • 100 g zucchero
  • 2 cucchiai di caffè liofilizzato, ( se preferite una versione più leggera potete sostituire il caffè con 3 cucchiai di orzo solubile, o 3 cucchiai di cacao, queste sono tre varianti di questi cornetti che hanno come base la stessa ricetta )
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale

PROCEDIMENTO PER IL PRIMO IMPASTO

  • sciogliere il lievito nel latte tiepido e metterlo nella planetaria
  • aggiungere lo yogurt, le uova e fare girare la macchina
  • aggiungere la farina lentamente facendola assorbire bene impastando per almeno 10 minuti
  • aggiungere lo zucchero, il sale, e la vaniglia
  • ribaltare l’impasto sulla spianatoia e fare riposare mezz’ora circa coperto,

PROCEDIMENTO DEL SECONDO IMPASTO

  • sciogliere il lievito nell’acqua tiepida lasciandone da parte un paio di cucchiai
  • sciogliere il caffè nell’acqua calda tenuta da parte e fare intiepidire
  • nella planetaria mettere, il lievito sciolto lo yogurt, le uova, e il caffè tiepido
  • impastare aggiungendo la farina piano piano per almeno 10 minuti
  • aggiungere lo zucchero, il sale, e la vaniglia
  • ribaltare l’impasto sulla spianatoia e lasciare riposare mezz’ora
  • passato il riposo, prendere tutti e due gli impasti e dopo una pirlatura metterli in due contenitori coperti in frigo per 24 ore
  • passate le 24 ore, togliere dal frigo e lasciare acclimatare per un paio di ore
  • dividere in due parti gli impasti, stendere ognuno in un cerchio  di circa 20 cm di diametro, togliere una piccola pallina per fare la spia di lievitazione
  • quando sono stesi sovrapporre un cerchio bianco con uno nero o viceversa ottenendo due cerchi bicolori

cornetti-orzo-1

  • prendete un cerchio e spianatelo fino a farlo arrivare a 45 cm di diametro e tagliatelo in 12 spicchi uguali che arrotolerete fino a formare un cornetto ( per fermare la punta bagnatela leggermente con un acqua)
  • fare la stessa cosa con l’altro disco di pasta
  • mettete i cornetti a lievitare fino al raddoppio ( a me ci sono volute circa 4 ore, ma la variante, temperature, e forza della pasta madre possono fare variare la lievitazione )

cornetti-orzo-8

  • appena sono raddoppiati spennellare i cornetti con del latte freddo e infornare in forno caldo  a 180° per 25 minuti ( controllateli in cottura, perchè ogni forno è un caso a sè, e i tempi e le temperature possono variare )
  • mentre cuociono i cornetti prepariamo uno sciroppo con due cucchiai di zucchero e acqua fino a coprire, fare bollire qualche minuto e appena sfornati spennellarli con questo sciroppo

BUON APPETITO 

orzo-7

Sonia

About sonia_nieri

Ciao benvenuti nel mio blog , sono Sonia appassionata di cucina in generale , curiosa di natura , mi piace sperimentare ,impastare , decorare , provare cose nuove e imparare ,disponibile ad accettare i consigli di chi li vuole dare e consigliare chi vuole imparare........nella mia vita ho avuto esperienze e imparato da grandi insegnanti che oltre a essere grandi cuochi e pasticceri , sono stati maestri di vita , e sono riusciti se possibile a farmi appassionare di più a tutto quello che ruota intorno alla cucina......per questo e tanto tanto altro vi invito a venire con me a fare .....quattro passi in cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>